FAQ Odontoiatria #protesica

Quali svantaggi presenta la protesi mobile?

Le protesi mobili presentano alcune problematiche da tenere in considerazione:
il paziente deve rimuovere la protesi dopo ogni pasto e eseguire un’accurata pulizia del manufatto
il paziente deve prestare molta attenzione all’igiene orale per evitare la formazione di carie nei denti adiacenti o infezioni e infiammazioni nella gengiva su cui si appoggia la protesi
il paziente deve prestare attenzione alla masticazione di cibi duri o consistenti non potendo forzare sulla protesi
le protesi parziali collegate a denti naturali possono sovraccaricare i denti d’appoggio rendendoli instabili e facilitando i processi cariosi
le protesi totali sfregano la mucosa durante il normale movimento di masticazione riassorbendo l’osso e rendendo necessarie continue ribasature.
le protesi mobili sono sconsigliate nei pazienti giovani per il grave riassorbimento osseo che si può verificare nel tempo.
l’estetica della protesi parziale è mediocre data la difficoltà di mascherare i ganci di ancoraggio, mentre le protesi totali risultano sempre poco naturali.

Perché le protesi mobili vanno monitorate nel tempo?

Il viso, la bocca e l’osso mutano nel tempo, minando l’estetica e la stabilità della protesi.
Nei pazienti che dimagriscono molto nel corso della vita la protesi sembra diventare sproporzionata.
Il graduale riassorbimento osseo può richiedere costanti ribasature (sostituzione della parte della protesi che appoggia sulle mucose) che nel tempo ispessiscono la protesi limitando la normale fonetica.

Sono un paziente edentulo e la mia protesi mobile non è più stabile, cosa posso fare?

È possibile migliorarne la stabilità della protesi con un intervento mini-invasivo, realizzabile anche nei pazienti più anziani, utilizzando due o tre impianti.
Gli impianti sono spesso immediatamente utilizzabili e vengono legati alla protesi per mezzo di bottoni automatici.
Spesso possiamo riutilizzare anche la vecchia protesi.
Qualora la protesi mobile rappresenti un problema nella vostra vita di relazione potrete passare ad una Protesi Mogul completamente fissa.

Quali vantaggi offre la protesi fissa?

La protesi fissa garantisce una funzione identica a quella dei denti naturali.
Anche nel caso delle protesi dentarie fisse si parla di:

  • protesi su impianti, avvitata oppure cementata
  • protesi su denti che sostituisce i denti appoggiandosi ai quelli naturali opportunamente preparati

Corone fisse su denti singoli o impianti

Costruiamo delle corone singole tutte le volte che i denti sono troppo danneggiati per essere ricostruiti con delle otturazioni o intarsi.
In questi casi utilizziamo la radice e tutta la parte sana del dente affiorante dalla gengiva. In caso di perdita di un elemento dentario ricorriamo a delle radici artificiali definite impianti. Ormai sono sempre più rari i casi in cui, per ripristinare un dente mancante, realizziamo un ponte limando i denti adiacenti.

Ponti e corone

I ponti sono strutture che legano uno o più denti tra di loro per ripristinare i denti estratti in passato o di recente.
I ponti sui denti naturali sono sempre meno frequenti perché si preferisce ripristinare lo spazio del dente (o denti) estratto con un impianto a dente singolo. Realizziamo ponti su impianti, quando ripristiniamo lo spazio del dente (o denti) mancante, unendo due o più impianti distanti tra loro.
Non sono da considerarsi ponti i denti vicini legati tra di loro, chiamati correttamente bloccaggi.

Le corone su impianti sono avvitate o cementate?

Presso il nostro studio dentistico le corone e i ponti su impianti sono sempre avvitate.
La ragione è semplice: facilità di smontaggio, pulizia e precisione.
Tuttavia ci possono essere alcuni casi in cui i denti anteriori debbano essere cementati.