Donne & mamme

denti dentista gravidanza lecce puglia monteroni frassanito neonato

Sorrisi al femminile

Ci sono alcune patologie odontoiatriche che colpiscono prevalentemente il sesso femminile nell’infanzia, durante la gravidanza e in età adulta.

Queste patologie riguardano la dentizione, il cavo orale e l’articolazione temporo-mandibolare (A.T.M.). Un’altra patologia che coinvolge spesso il sesso femminile è l’osteoporosi da menopausa. La componente ossea del nostro corpo subisce un continuo “rimaneggiamento” e processo di costruzione e distruzione negli anni. In alcune pazienti questo fenomeno si accentua con la riduzione degli estrogeni nel periodo della menopausa o durante alcune terapie ormonali sostitutive.

L’agenesia dentale

L’agenesia dentale E’ l’anomalia più frequente nella razza umana. Si tratta della mancanza di sviluppo di uno o più denti nell’arcata dentaria. Questo fenomeno può riguardare sia i denti da latte che i definitivi. La causa non è ben nota ma è la conseguenza di alterazioni ormonali, genetiche, ambientali e infettive e colpisce maschi e femmine in egual maniera. Nel sesso femminile l’agenesia è spesso bilaterale e colpisce prevalentemente l’incisivo laterale superiore e il secondo premolare, sia superiore che inferiore. L’iperdonzia, o presenza di denti soprannumerari, è un’altra tendenza diffusa tra le popolazioni caucasiche.

La gravidanza

E’ un periodo molto delicato per la salute orale che merita un’attenzione particolare perché durante la gestazione i cambiamenti ormonali possono modificare la composizione della saliva, facilitando un maggior accumulo di placca e tartaro e quindi l’aumento del rischio di carie e gengiviti. Aumenta inoltre la possibilità di un’alterazione delle mucose del cavo orale che si sensibilizzano, risultando più esposte a infiammazioni e infezioni. Tutti questi cambiamenti possono essere monitorati e gestiti con uno specifico percorso di accompagnamento dello stato di salute orale della futura mamma che prevede la definizione di un preciso piano di controlli dal dentista associato a consigli per il mantenimento di un’attenta e corretta igiene orale.

Disturbi dell’A.T.M. (articolazione temporo-mandibolare)

L’A.T.M. o articolazione temporo-mandibolare, è una struttura complessa che permette l’articolazione della mandibola rispetto al cranio.
L’apertura e la chiusura della bocca avvengono quando i muscoli che legano la mandibola al cranio, e al collo, si mettono in movimento e, quando la mandibola inizia a muoversi, il condilo mandibolare si sposta in avanti percorrendo una prominenza ossea presente nel cranio.
A proteggere e rendere fluido questo movimento vi è un menisco, interposto tra i due capi ossei, e una serie di legamenti che tengono assieme l’articolazione.
I denti rappresentano il punto di partenza e arrivo dell’apertura e della chiusura della bocca. Una qualsiasi alterazione di questo meccanismo comporta una serie di reazioni patologiche a catena.

Osteoporosi